Tag Archives: atleti

Carbonia. “Memorial Carlo Cancedda e Sergio Usai” – Trofeo Città di Carbonia … – Tentazioni della Penna (Comunicati Stampa) (Registrazione)

Carbonia. “Memorial Carlo Cancedda e Sergio Usai” – Trofeo Città di Carbonia di Mountain Bike.

  • Email
Dettagli
Categoria principale: Sport
Pubblicato Venerdì, 12 Dicembre 2014 09:44
Scritto da Tito Siddi
Visite: 113
Memorial-Usai-Cancedda-180x300

Domenica 14 dicembre, a partire dalle ore 10.00, si svolgerà sul sul Colle Rosmarino, la gara di Mountain Bike “Memorial Carlo Cancedda e Sergio Usai” – Trofeo Città di Carbonia, valevole come prova del campionato regionale. L’evento è organizzato dalla sezione locale del Gruppo Sportivo Esercito – Sardegna, con il patrocinio del comune di Carbonia.


La gara è intitolata alla memoria di due grandi appassionati di ciclismo, scomparsi tragicamente otto anni fa (il 7 maggio 2006) sulla strada Pedemontana Villamassargia-Siliqua, durante una passeggiata domenicale in bicicletta con un gruppo di amici. È prevista la partecipazione di un centinaio di atleti da tutta la Sardegna e la presenza di alcuni team anche da altre Regioni. «L’Amministrazione comunale – dice Fabio Desogus, assessore dello Sport del comune di Carbonia – prosegue nel sostenere l’attività delle associazioni che operano sul territorio e promuovere le manifestazioni sportive, di spettacolo e per il tempo libero, con particolare riguardo alle iniziative capaci di favorire l’integrazione e l’aggregazione.»

Aggiungi commento

Mountain Bike: Delrio campione sardo di categoria – Alguer.it

ALGHERO – Guspini ha ospitato lultima prova del Gran Prix dautunno denominato Trofeo Antimo Murgia, con la premiazione dei campioni regionali e lassegnazione delle maglie. La manifestazione di mountain bike, specialit Cross country, era organizzata dalla societ di casa, lUc Guspini. Il percorso, interamente ricavato intorno al complesso delle miniere di Montevecchio, si presentava molto impegnativo a causa delle abbondanti piogge scese nei giorni precedenti, che rendevano il fondo molto viscido e pieno di fango.

Prime a partite, come da prassi consolidata, le categorie giovanili, che lasciavano poi spazio ai Master, dove lAlghero Bike si presentava con ben sei atleti. Subito da sottolineare la grande prova del Master Sport Giovanni Mannu, che, dopo quattro giri, tagliava al traguardo con i primi assoluti e conquistava con merito la vittoria nella sua categoria. Sulla stessa distanza, grande prova di Danilo Pisoni, che otteneva il settimo posto nella Master 3. Nei tre giri, invece, un ottimo Giuliano Carta conquistava la sesta piazza nei Master 4. Sempre sui tre giri, nella Master 6, il capitano Roberto Delrio giungeva allarrivo con abbondante distacco sui suoi avversari, potendo cos coronare con questo successo la sua strepitosa stagione, conquistando il titolo di categoria. Purtroppo niente da fare per lo Junior Andrea Galluccio che si doveva ritirare al primo giro per problemi alla bici causati dalla presenza di abbondante fango nella trasmissione, e per Stefano Piras, fermatosi per un improvvisa foratura irreparabile.

La stagione agonistica 2014 termina qui, Il presidente del sodalizio Catogno Luciano ringrazia tutti i suoi atleti che in questo anno si sono distinti nelle varie manifestazioni, in prima persona il Capitano Delrio Roberto che ha conquistato la maglia di Campione Sardo e quelle nei vari trofei disputati, e tutti gli altri che ogni Domenica si sono distinti nelle varie categorie di appartenenza a volte con belle vittorie a volte con buoni piazzamenti. Da non dimenticare tutti i supporters e i familiari che ci hanno seguito in giro per tutta la Sardegna. Un arrivederci e un augurio ricco di soddisfazioni per il prossimo anno.

Nella foto: Giovanni Mannu e Roberto Delrio

Commenti

Giovanni Mannu ritorna in Mountain bike e vince – BuongiornoAlghero.it

Sport

Domenica scorsa si è svolto a Orosei il 6° Memorial Manuel Contu, gara di mountainbike specialità Cross Country valevole come 2^ prova del Gran Prix Antimo Murgia. La manifestazione, organizzata dalla società U.C. Orosei, si svolgeva di fronte alla bellissima spiaggia di Bidderosa in uno scenario mozzafiato.

Il circuito a tratti tecnico a tratti spettacolare con diverse parabole in contropendenza era un susseguirsi di passaggi sia in double che in singletrack. A partecipare, oltre 150 atleti provenienti da tutta l’isola divisi nelle varie categorie. Alle 10 la partenza puntuale delle categorie giovanili, mentre alle 11 quella dei master, dove subito in evidenza il Master Sport Giovanni Mannu che conquistava una sonante vittoria nella sua categoria, di ritorno alle competizioni in Mountainbike dopo 4 anni di assenza.

Per gli altri atleti dell’Algherobike queste le posizioni finali: nella categoria Junior un 6° posto per Andrea Galluccio, nella categoria Master 2, 4^ posizione per Diego Donapai attardato da problemi al deragliatore che gli facevano perdere la ruota dei primi. Nella master 3 buona la prova di Danilo Pisoni giunto 7° mentre Massimo Cossu doveva arrendersi al 3° giro causa forti dolori alla schiena.

Nella master 4, la 5^ piazza per Gianpiero Nieddu in ripresa dall’infortunio alla coscia rimediato domenica scorsa a Morgongiori, seguito a poca distanza da Luciano Catogno in 7^ piazza e da un generoso Gianni Loi in 15^ piazza ancora alle prese con l’infortunio alla mano sx. Nella master 5 arrivo in 7^ posizione per Renato Merella seguito in 8^ da Tore G. Come da consuetudine, la vittoria nella master 6 dell’inossidabile Capitano Roberto Roberto. Appuntamento domenica 12 ad Arzana per la prova Marathon.

09 ott 2014 15:08

Foto: Giovanni Mannu

LA PREVOSTURA SI AVVICINA – PIANETAMOUNTAINBIKE.IT

Conto alla rovescia per la sedicesima edizione della Gran Fondo di MTB “La Prevostura“. L’evento è stato presentato giovedì scorso nella sala della Confartigianato di Biella, da sempre partner dell’evento, alla presenza di Franco Grosso, coordinatore, Simone Cambiè, assessore al comune di Lessona e Franco Volpe di Confartigianato.

Manifestazione clou della mountain bike biellese, La Prevostura andrà in scena il 5 ottobre a Lessona con il classico percorso che si snoderà tra le colline. Si tratta di una gara qualificata, finale delle 9 tappe della Coppa Piemonte Mtb all’interno del circuito nazionale del Prestigio che alza ancora di più il livello della competizione. Tra le poche del panorama nazionale con un percorso tra i boschi e le vigne, la Prevostura si rivela con un tracciato molto bello e tecnico, divertente, agibile anche per i meno preparati (è possibile optare sia per il percorso agonistico di 48 km che per il cicloturistico di 25 km) pronto ad ospitare circa 1000 concorrenti.

Molte le squadre che hanno iscritto i loro atleti di spicco. E’ possibile iscriversi sino alle 9 di domenica mattina direttamente presso il palazzetto dello sport di Lessona, base logistica e di tutti i servizi inerenti alla gara.


Per informazioni e iscrizioni tel. 01599200, 3477211545www.laprevosturamtb.it

Alghero Bike, podio per Roberto Delrio – Alguer.it

ALGHERO – Domenica 28 Settembre si disputata a Morgongiori sulle pendici del monte Arci la 10^ edizione della Granfondo Is Trebinas organizzata dalla societ Arkitano mtb club. La gara valevole come 2^ Prova per il Campionato Sardo di Mountainbike specialit Marathon, era divisa in tre percorsi: il lungo di 68 km, Point to point da 36 km ed quello non competitivo di 22 km. Ben 400 le presenze suddivise nelle varie categorie e percorsi.

Ai nastri di partenza di un percorso gi in salita dall’inizio (ma con condizioni ottimali per la splendida giornata) sette atleti algheresi. Il primo tra loro a tagliare il traguardo dopo 3h:43′ stato il master 4 Giuliano Carta, tornato alle gare dopo l’incidente di Gennaio, che si piazzato 29 assoluto e 4 di categoria sfiorando il podio per soli 20″ secondi. Dopo 3h:57′ ha terminato Pietrino Corrias (46 assoluto e 4 di categoria nella master 5), anche lui a due passi dal podio. A seguire Danilo Pisoni 50 assoluto in 4h:00′ e 14 dei master 3, poi il capitano Roberto Delrio 52 assoluto in 4h:04’che gli ha permesso il 2 gradino del podio nella master 6, poi Giampiero Nieddu 62 assoluto in 4h:08′ in 9^ posizione nella master 4, attardato purtroppo da una brutta contrattura che lo ha costretto a rallentare vistosamente.

A seguire Tore G. 70 assoluto in 4h:16′, 10 nella categoria master 5 anche lui con problemi al deragliatore, e per finire Renato Merella 75 assoluto in 4h:29′ ed 11 nella master 5 alle prese con un forte mal di schiena durante la seconda met del percorso. Discorso a parte per il percorso Point to Point partito un paio di minuti dopo la Marathon con 6 atleti dellAlghero Bike dietro i nastri di partenza. Dopo 1h:56′ l’arrivo di Luciano Catogno al 42 assoluto e 7 nella master 4, dopo pochi secondi Diego Donapai 46 assoluto in 1h:56′ ma con ben 6 km in pi a causa di una segnalazione errata nel percorso quando viaggiava in prima posizione nella master 2.

Alcuni minuti dopo larrivo di Cristian Calabria 124 assoluto e 35 nella master 2 con un tempo di 2h:10′, pi attardato in 2h:24′ e 34 nella master 3, il debuttante Massimo Cossu alla prima assoluta. Purtroppo gara sfortunata per il maestro Claudio Amendola che ha dovuto abbandonare dopo pochi km per la rottura della catena, come per Gianni Loi che ha affrontato la gara con una mano infortunata ma si dovuto arrebdere dopo pochi minuti. Come sempre grande supporto della tifoseria algherese che ormai segue i propri atleti ogni domenica in giro per la Sardegna. Prossimo appuntamento domenica 5 Ottobre a Orosei.

Nella foto: il capitano Roberto Delrio

Commenti

SPORT E TURISMO – Giornale di Sicilia

PALERMO. Mancano pochi giorni all’appuntamento più importante della stagione 2014 del mountain biking siciliano. Fino al 28 settembre si svolgerà il gran finale del Bluegrass Enduro Tour. La serie internazionale di enduro in mountain bike torna in Sicilia ed esattamente sulle Madonie. Dopo la splendida edizione dello scorso anno, il Madonie MTB Resort avrà nuovamente puntati tutti i riflettori del panorama mondiale della mountain bike. Un evento unico nel suo genere che combina trasferimenti pedalati e discese a tutto gas dove gli atleti si sfideranno a colpi di pedale. Madonie MTB Resort raddoppia!

Tra Pollina e Castelbuono la sfida finale del Bluegrass Enduro Tour. La gara si svolgerà in due diverse giornate. Prevista per domani una scalata fino a Piano Sempria e nel cuore delle Madonie, sul maestoso Massiccio del Carbonara, si correrà il gran finale della serie europea. Ancora una volta il lavoro fatto dai trail builder locali è stato di alto livello. Tutti i tracciati del Madonie MTB Resort sono stati tirati a lucido ed ottimizzati per l’importante evento stagionale. Il via è fissato per le ore 10:30 da Piano Sempria.

L’area interessata è quella del colle Milocca. L’organizzazione provvederà ad informarvi, attraverso una segnaletica dettagliata, su quali saranno i migliori punti da dove seguire la gara. La gara terminerà nella centralissima Piazza Margherita a Castelbuono. Domani sera a partire dalle ore 21:30 presso il Parco delle Rimembranze a Castelbuono si terrà l’enduro party. Una vera e propria festa per concludere nel migliore dei modi la stagione 2014. Accorrete numerosi, l’ingresso è aperto a tutti ed è completamente gratuito.

“È un onore per il nostro territorio ospitare una gara così importante che vede la partecipazione di atleti di fama internazionale”. Commenta così il sindaco di Pollina e onorevole del Pd, Magda Culotta, il gran finale del Bluegrass Enduro Tour. “Quest’anno – aggiunge il sindaco Culotta – la competizione partirà con uno special stage proprio da Pollina, attraverso un percorso cittadino che si snoderà dal Teatro Pietra Rosa fino alle porte del paese. Mi auguro che questa manifestazione possa aprire la strada ad altri eventi che coinvolgano i nostri paesi e i nostri meravigliosi percorsi naturali, che ben si adattano a gare di enduro come questa”. “Le Madonie – conclude Magda Culotta – possono offrire tanto a un turismo sportivo e di qualità”.

Mountain bike: Alghero Bike subito protagonista – Alguer.it

ALGHERO – Riparte la stagione agonistica della mountain bike per lAlghero Bike, che ha esordito nella prima prova del Gran Prix Autunnale Antimo Murgia, abbinata alla quinta edizione del Citt di Osilo. Il capitano Roberto Delrio ha vinto nella categoria Master 6, mentre Diego Donapai arrivato secondo nella Master 2.

La gara era organizzata dalla societ Che Alcia e Balla di Osilo. In una splendida giornata estiva, si sono presentati ai nastri di partenza oltre centotrenta atleti provenienti da tutte le parti dellIsola e divisi nelle varie categorie di appartenenza in ordine det. Il percorso, situato sulla sommit del paese, si presentava piuttosto impegnativo. Partenza in salita, stavolta molto ripida, ed un susseguirsi di numerosi passaggi in singletrack, dove la tecnica di guida e labilit dei bikers era decisiva.

LAlghero Bike si presentato allappuntamento con sette atleti, dove spicca la prestazione del capitano Roberto Delrio, giunto davanti a tutti nella sua categoria di appartenenza, la Master 6. Da incorniciare anche il risultato di Diego Donapai, salito sul secondo gradino del podio nella categoria M2. A seguire, nella stessa categoria, ha chiuso con un giro in meno Cristian Calabria. Nella Master 3, Danilo Pisoni si dovuto accontentare della nona posizione, nella M4; buona la quinta posizione per Giampiero Nieddu, seguito da Gianni Loi (decimo) e Luciano Catogno (dodicesimo, con diversi minuti di ritardo), sempre nella stessa categoria. Prossimo appuntamento domenica 14 settembre a Sorgono.

Nella foto: Diego Donapai

Commenti

Carraro Team, casa dei campioni – Alto Adige

TRENTO. Dalla “bandiera” Martino Fruet ad Andrea Righettini – quest’anno bi-campione italiano – passando per i gemelli Braidot, Mirko Tabacchi, le altoatesine Evelyn Staffler e Anna Oberparleiter e la messicana Daniela Campuzano, per chiudere con il giovane rampollo Zaccaria Toccoli.

Sono i nomi di alcuni campioni – e giovani promesse – della mountain bike cresciuti e maturati alla scuola del Carraro Team Trentino, che dal 1993 ad oggi ha potuto brindare ad oltre 2600 vittorie e oltre 70 maglie tricolori, ricordando anche la vittoria in Coppa del Mondo conquistata da Fruet. Il 13 agosto scorso è arrivato un nuovo importante successo, conquistato in Austria dall’esordiente Zaccaria Toccoli ai campionati europei giovanili.

«Al di là di Martino Fruet, che è al ventunesimo anno di attività con la nostra maglia, sono tanti i ragazzi passati e cresciuti da noi – spiega Paolo Garniga, presidente del Carraro Team Trentino e responsabile della Fci per il fuoristrada – Se guardo alle attuali squadre nazionali e ai podi dei campionati italiani, vedo molti atleti che hanno vestito i nostri colori ed è per noi motivo di orgoglio. Abbiamo sempre cercato di aiutare i ragazzi a crescere secondo regole comportamentali ben precise e principi sani, lontani da ogni tipo di stress. Una politica che, risultati alla mano, paga e poco conta se i successi di questi atleti sono poi arrivati con una maglia differente dalla nostra». Da quando Garniga è responsabile nazionale del settore fuoristrada, è stato anche creato un centro federale giovanile e Rovereto, dove vengono effettuati degli specifici test. «Test che, per esempio, hanno rilevato che Zaccaria Toccoli è attualmente un anno e mezzo più “giovane” come età biologica – continua Garniga – La sua forza è la capacità tecnica, ovvero quella su cui lavoriamo maggiormente. Lo facciamo, ad esempio, con delle sessioni di allenamento assieme ai nostri atleti più esperti, vedi Martino Fruet e Anna Oberparleiter, che possono insegnare loro i segreti del mestiere. Non a caso, Toccoli agli Europei giovanili ha vinto la prova multipla, caratterizzata da una prima prova tecnica e poi da una seconda prova ad inseguimento. In Svizzera sono anni che portano avanti questa tipo di gare per i più giovani e i loro ragazzi non a caso sono più preparati. Dall’anno prossimo avremo anche in Italia 4-5 gare con questa formula».

ORGANICO CROSS COUNTRY: Martino Fruet (1977, Elite); Giuseppe Lamastra (1984, Elite); Igor Smarzaro (1991, Elite); Daniela Campuzano (1986, Donne Elite); Anna Oberparleiter (1990, Donne Elite); Ilenia Lazzaro (1981, Donne Elite); Yari Cisotto (1992, Under 23); Nehuen Truc (1996, Juniores); Stefano Bertamini (1996, Juniores); Michele Bassani (1998, Allievi); Letizia Borghesi (1998, Allievi); Amedeo Dai Campi (1999, Allievi); Alessandro Saiwald (1999, Allievi); Zaccaria Toccoli (2000, Esordienti); Emanuele Huez (2001, Esordienti); Davide Mariotti (2001, Esordienti); Margherita Maule (2001, Donne Esordienti); Giada Borghesi (2002, G6); Gabriel Toss (2007, G1).