Tag Archives: Andrea Guidotto

Giro d’Italia… con una bici da donna – Corriere di Novara

CAMERI – Grande impresa per due diciannovenni cameresi che hanno fatto il giro dell’Italia in bicicletta. Si tratta di Emanuele Costanza e Andrea Guidotto. Ha condiviso una parte del percorso anche Alessio Versace.

La loro avventura, cominciata il 12 luglio e terminata il 1° settembre, è stata seguita da amici e familiari anche attraverso Facebook, dove è stata creata la pagina dell’evento “Giro d’Italia con una bici da donna”.

Emanuele e Alessio sono partiti insieme, cavalcando una bicicletta da donna. Andrea li ha raggiunti a Sapri il 31 luglio con la sua mountain bike.

Emanuele, l’unico ad aver fatto il percorso al completo, ha viaggiato per 3.400 chilometri. Andrea ne ha percorsi 2.200, mentre Alessio 700 perché è arrivato fino a Roma.

“E’ stata un’idea un po’ improvvisata – hanno detto al loro arrivo in piazza Dante, dove c’erano amici e familiari ad accoglierli – Siamo partiti alla sprovvista e abbiamo vissuto un’esperienza emozionante e bellissima! Avevamo con noi la tenda, ma abbiamo anche trovato alloggio al coperto. L’ultima notte, per esempio, l’abbiamo trascorsa alla Casa dei pellegrini di Garlasco. La cifra che abbiamo speso è di circa 500-600 euro”.

Il viaggio non è stato privo di difficoltà: “Il passo dei Giovi, i punti in salita ci hanno messo alla prova. Ma la stanchezza fisica faceva parte dell’esperienza. A Nicotera abbiamo vissuto uno dei momenti più belli quando, dopo una lunghissima salita, siamo arrivati a mezzanotte e mezzo e abbiamo trovato finalmente la discesa: è stato spettacolare!”.

Molti sono stati i bei luoghi visitati: “Abbiamo attraversato Firenze, Roma, ma anche tanti paesini bellissimi. Napoli è meravigliosa. Siamo passati a trovare conoscenti e amici. Il tempo è sempre stato bello”.

Per mangiare, i ragazzi hanno seguito la “dieta del cammello”: “C’erano giorni in cui non mangiavamo quasi niente, altri in cui mangiavamo moltissimo. Un giorno ci siamo nutriti solo di anguria. Accettavamo quello che ci offrivano o quello che capitava. Siamo passati dal cibo in scatola a piatti tipici come la focaccia di Recco. A Manfredonia, nel tavoliere delle Puglie, abbiamo incontrato un panettiere che ci ha regalato una scorta di pane che ci è durata per due o tre giorni”.

“Mi è dispiaciuto tantissimo – ha detto Andrea – non aver fatto il viaggio dall’inizio, ma ero in Sardegna a lavorare. Per arrivare a Sapri ho dovuto prendere treni regionali, gli unici su cui si può trasportare la bici”.

Tante le nuove idee dei tre amici: “Ci piacerebbe – ha detto Emanuele – fare il giro dell’Europa in Apecar”.

Nei giardini di piazza Dante, nel pomeriggio del 1° settembre, c’è stato un caloroso benvenuto, con striscione e collage di foto dell’impresa, e con bottiglie di spumante e pizze appena sfornate per rifocillare i due eroi.

Margherita Carrer